Politica locale

Digregorio (FI): «Il centrodestra santermano ritrovi l'unità»

Domenico Digregorio, commissario cittadino di Forza Italia, avvierà un percorso teso a ricercare l’unità di intenti tra le varie anime del centrodestra santermano

Politica
Santeramo sabato 12 maggio 2018
di La Redazione
Il commissario cittadino di FI, Digregorio, e il presidente del parlamento europeo Taiani
Il commissario cittadino di FI, Digregorio, e il presidente del parlamento europeo Taiani © n.d.

Lavorare insieme, fare squadra facendo ammenda del passato.

Questo in sintesi quanto Domenico Digregorio, commissario cittadino di Forza Italia, chiede alle forze di centrodestra santermane.

«Dopo una attenta analisi delle vicende politiche locali e nazionali – scrive Digregorio in una nota inviata in Redazione - il Direttivo di Forza Italia Santeramo nella figura del commissario cittadino, avvierà un percorso teso a ricercare l’unità di intenti tra le varie anime di centrodestra con l’obiettivo di gettare le basi per un progetto serio e concreto per Santeramo, in forte opposizione all'attuale amministrazione pentastellata. Purtroppo nelle ultime consultazioni comunali il centrodestra ha scelto di scendere in campo diviso, senza che nessuno abbia mai abbandonato i propri ideali. L'amore per il nostro paese e per la comunità santermana ha lasciato il passo all’orgoglio personale portando alla disunità delle forze di centrodestra».

«Ma guardiamo oltre. A mio parere tutto ciò che è successo in passato porterà ad una fortificazione dei rapporti tra i vari partiti e spero che tutti intendano percorrere questa strada, magari rinnovando la classe dirigenziale di ognuno di essi in quanto la politica si è rinnovata e c'è bisogno di forze nuove per incrementare la fiducia dai cittadini. Il centrodestra lo dice il risultato del voto nazionale e locale, se unito, è vincente».

«Mio malgrado – conclude il commissario cittadino di Forza Italia - comunico che, al momento, alcuni partiti o liste civiche che fino a poco tempo fa si ritenevano fortemente legate al centrodestra non saranno contattate in quanto, nelle prossime amministrative di alcuni comuni limitrofi, hanno deciso di proporsi con proprie liste o sponsorizzare candidati che vanno in collisione con coalizioni di centrodestra. Non dobbiamo più avere posizioni ambigue. La coerenza e il rinnovamento devono essere il punto cardine del futuro del centrodestra».

Lascia il tuo commento
commenti