Consiglio comunale

Tributi, il consigliere Di Gregorio (DI) propone un regolamento di "ravvedimento operoso"

Secondo il consigliere l'adozione "potrà permettere di sanare le violazioni per gli omessi o parziali versamenti dei tributi comunali"

Politica
Santeramo mercoledì 14 febbraio 2018
di La Redazione
Michele Di Gregorio
Michele Di Gregorio © Marcelo Di Gesù

Nella giornata di ieri, il consigliere comunale di opposizione Michele Di Gregorio - a nome del Gruppo consiliare Direzione Italia - ha depositato la richiesta di inserimento all'Ordine del Giorno del prossimo Consiglio comunale, per l’approvazione di un regolamento per la disciplina e le modalità di esercizio del ravvedimento operoso in materia di tributi locali.

«La proposta di adozione di un Regolamento sul "ravvedimento operoso" – scrive il consigliere Di Gregorio - con norme più organiche, potrà permettere di sanare le violazioni per gli omessi o parziali versamenti dei tributi comunali, oltre alle stesse violazioni per omessa o infedele dichiarazione, fino alla scadenza dei termini previsti per l’accertamento».

«Le nuove norme in materia di "ravvedimento operoso" – continua ancora il consigliere proponente - da una parte consentiranno ai cittadini di eseguire spontaneamente la regolarizzazione della propria posizione in materia di tributi locali, proprio grazie ad una più equa graduazione delle sanzioni, dall'altra si potrà conseguire una riduzione del contenzioso, oltre che favorire una più celere riscossione delle entrate tributarie da parte del comune di Santeramo in Colle»

Lascia il tuo commento
commenti