Santeramo - mercoledì 11 gennaio 2017 Politica

"Prorogare le scadenze"

I Conservatori e Riformisti commentano la gestione dell'emergenza neve

d'Ambrosio Lettieri e Zullo si susseguono. Zullo: «Emiliano, un selfista sulla neve»

Conservatori e Riformisti © nc
di La Redazione

Si susseguono i commenti sull’emergenza neve cha attanagli il nostro paese. Non mancano all’appello i Conservatori e Riformisti con le note del sen. d’Ambrosio Lettieri e del presidente del gruppo politico, Ignazio Zullo.

Il primo propone con un emendamento di “prorogare, previa sospensione, tutte le scadenze previste per il prossimo 16 gennaio a beneficio delle aree colpite dall’eccezionale ondata di maltempo”. Scrive. “Anche davanti all’emergenza neve e al duro colpo inferto dal gelo alle colture agricole e alle aziende zootecniche, ma non solo, il fisco non si ferma...da solo”.

Ben più dura la nota di Zullo. “Il presidente Emiliano – scrive il rappresentante CoR - in queste ultime ore sta raggiungendo i Comuni della Murgia Barese con l'esercito, con gli uomini e con i mezzi e si immortala con i selfie da postare su Facebook e su Twitter e, incurante di chi ancora attende soccorso e di chi piangendo sta ancora facendo la conta per i danni materiali e morali subiti, scrive: "Santeramo sotto controllo" e giù un selfie nella piazza di Santeramo. Arriva poi a Cassano e la scena si ripete: giù un altro selfie e pronto a scrivere "Cassano è liberata".

Peccato che il suo cellulare non l'ha utilizzato per farci vedere i selfie di quando dormiva incurante dell'allerta meteo - mentre sulla Murgia si scatenava l'inferno di neve comunque prevista almeno una settimana prima - e dei doveri impostigli dalla L.R. 7/2014”.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo