Maltempo

Neve, i 5 Stelle attaccano: «Dov'è Nunziante?»

Non si ferma la polemica sulla gestione dell'emergenza. I grillini chiamano in causa l'assessore alla Protezione civile. La replica: «Scorretto»

Politica
Santeramo mercoledì 11 gennaio 2017
di La Redazione
Antonio Nunziante © n.c.

Il gelo continua e non si placano le polemiche sulla gestione dell'emergenza.

E così il Movimento 5 Stelle annuncia una interrogazione regionale finalizzata ad accertare «tutte le eventuali responsabilità».

«Innanzitutto - dichiarano gli otto consiglieri pentastallati Barone, Bozzetti, Casili, Conca, Di Bari, Galante, Laricchia e Trevisi - ci risulta che nonostante l’allerta meteo fosse stata annunciata da settimane, nei giorni precedenti l'unità di crisi della protezione civile non sarebbe neanche mai stata convocata».

«Di chi è la responsabilità di Emiliano o di Antonio Nunziante ex prefetto e oggi assessore alla Protezione civile?» si chiedono i grillini. «Si può sapere dov'è finito?» domandano riferendosi a Nunziante.

«Dal canto nostro - proseguono i pentastellati - continuiamo a ricevere e a gestire innumerevoli segnalazioni da tutta la Puglia dal Gargano al Salento. In alcuni comuni del Salento stiamo organizzando delle cisterne per portare acqua a famiglie isolate, abbiamo scritto ai sindaci dell’Alta Murgia chiedendo di mappare le abitazioni rurali per facilitare i lavori di ricognizione della protezione civile. Abbiamo già richiesto e auspichiamo un sostegno economico per agricoltori e allevatori colpiti duramente dal gelo».

«Ci sentiamo di ringraziare ancora una volta - concludono i cinquestelle - per l’ammirevole abnegazione cittadini, operatori e volontari delle forze dell’ordine e della protezione civile. Senza di loro sarebbe stato davvero impossibile far fronte al gelo».

Al Movimento 5 Stelle replica la lista La Puglia con Emiliano con il presidente Paolo Pellegrino e i consiglieri regionali Alfonso Pisicchio e Giuseppe Turco.

«Addossare colpe o puntare l'indice contro alcuni componenti della giunta regionale è, in questo momento, istituzionalmente scorretto - sostengono -. E invitiamo i colleghi del Movimento Cinque Stelle ad adoperarsi insieme a noi per dare risposte ai cittadini pugliesi, ancora oggi alle prese con disagi e comunità isolate. L’eccezionale ondata di maltempo ha messo in ginocchio tutta la regione e adesso non serve a nulla strumentalizzare il dolore e la disperazione dei nostri concittadini attaccando il governo regionale, e in particolare l’assessore alla Protezione civile Antonio Nunziante, per mere finalità di propaganda politica. Le parole in questo momento non servono a nulla. Meno chiacchiere e più fatti concreti. I cittadini pugliesi ci chiedono questo».

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette