Emergenza lavoro

Quattro persone si incatenano al comune: «Vogliamo il lavoro»

Il sindaco: «A breve incontrerò i manifestanti. Lavoro al centro della nostra azione di Governo anche se non di nostra diretta competenza»

Cronaca
Santeramo martedì 17 aprile 2018
di La Redazione
La protesta all'interno del palazzo comunale
La protesta all'interno del palazzo comunale © SanteramoLive.it

La mancanza di lavoro resta sempre un nodo centrale della nostra realtà.

I mass media, ogni giorno, ricordano le diverse peripezie delle aziende italiane che, in preda alle congiunture economiche sfavorevoli o per l’eccessiva tassazione, hanno difficoltà a restare a galla nel mondo del lavoro.

La mancanza di lavoro però si ripercuote con gravi ricadute sulle persone.

Quest’oggi quindi siamo nuovamente a raccontarvi l’ennesima richiesta di aiuto di cittadini senza lavoro sfociata in una piccola ma pacifica occupazione presso il Palazzo di Città.

Quattro cittadini, intorno alle 11:00 si sono incatenati in segno di protesta sul ballatoio all’interno del palazzo municipale.

Alla base della protesta, raccontano i cittadini alla nostra Redazione giunta sul posto in tarda mattinata per ascoltarli, appunto la mancanza di lavoro e la difficoltà di vivere una vita dignitosa in assenza di questo.

I quattro manifestanti hanno poi lamentato presunte disparità di trattamento richiamando l’ormai nota famosa vicenda delle assunzioni, oggetto di pesanti critiche, presso l’azienda di raccolta e smaltimento rifiuti.

I manifestanti, che non intendono smobilitare il piccolo presidio, restano in attesa di essere ricevuti dal sindaco, assente in mattinata da Palazzo di Città.

Nel frattempo, la nostra Redazione, ha provveduto a contattare il sindaco Baldassarre chiedendo quale sia la posizione dell’amministrazione comunale in merito alla protesta.

«Mi è giunta voce della protesta avviata in comune in mattinata nel mentre ero a Bari per impegni istituzionali» - afferma il primo cittadino rispondendo telefonicamente alla nostra richiesta.
«A breve – afferma Baldassarre - incontrerò i manifestanti. In quell’occasione rimarcherò loro che il problema del Lavoro e delle tematiche occupazionali era, è e sarà sempre al centro della nostra azione di governo della Città malgrado non sia nelle dirette competenze del sindaco».
«Personalmente, ribadendo che l’amministrazione comunale e il sindaco non possono promettere posti di lavoro, continuerò a segnalare ai cittadini opportunità lavorative presenti su diverse piattaforme e in diversi contesti al fine di alleviare, ove possibili, le difficoltà economiche scaturenti dalla mancanza di lavoro».

Lascia il tuo commento
commenti