Santeramo - mercoledì 11 gennaio 2017 Cronaca

Dopo la massiccia mole di neve dei giorni scorsi

Emergenza neve, scuole chiuse fino a sabato e niente mercato settimanale

Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza neve che ancora blocca santeramo

Le operazioni di rimozione della neve © n.d.
di La Redazione

Niente mercato settimanale in questa settimana.

A disporlo in mattinata il sindaco con una propria ordinanza sindacale, la n. 4 di quest’oggi.

Alla base della sospensione lo stato emergenziale provocato dalla neve e dal ghiaccio.

Nel frattempo quest’oggi sono stati avviati i lavori di rimozione della neve e del ghiaccio dalle strade. Molte strade, infatti, sono state chiuse per permettere questi lavori.

L’invito, da parte della Protezione Civile, è il solito: evitare di usare le autovetture se non strettamente necessario per evitare di intralciare i soccorsi.

Nel frattempo tra le varie emergenza scoppia anche quelle delle pale e dello sciacallaggio. Molte delle pale a disposizione del comune per fronteggiare l’emergenza sono sparite. L’invito è quello di restituirle.

Intanto si segnalano anche casi di presunto sciacallaggio. Alcuni falsi volontari, spacciandosi per operatori comunali, chiedono somme di denaro per operazioni di pulizia delle strade dalle neve. Anche in questo caso l'invito da parte degli operatori comunali è di denunciare simili casi.

Chiuse – o almeno così si legge solo sull’albo pretorio online di preferenza del primo cittadino (la propria pagina Facebook) – fino a sabato compreso le scuole di Santeramo.

Purtroppo al momento non è dato ufficialmente apprendere notizie se non esclusivamente attraverso i canali social del sindaco che, convintamente ed ostinatamente, continua ad avvalersi di questi canali di comunicazione.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo