L'81ma edizione della campionaria

Fiera del Levante, spazio alla domotica

Nel Modulo 1 del Nuovo Padiglione tutte le novità della "smart home"

Attualità
Santeramo mercoledì 13 settembre 2017
di La Redazione
Fiera del Levante, spazio alla domotica
Fiera del Levante, spazio alla domotica © n.c.

Gestire la propria casa con un click, controllare il sistema di sicurezza della propria abitazione con una semplice app direttamente dal proprio smartphone e soprattutto abbattere i consumi energetici fino all’80%. Tutto questo ha un nome: domotica.

In occasione dell’ottantunesima edizione della Fiera del Levante, il Modulo 1 del Padiglione Nuovo dedica il ampio spazio proprio alle tecnologie per la casa, seguendo la filosofia della sostenibilità e della ricerca delle migliori tecniche ecologiche. Lo spazio, allestito e gestito dall’azienda Divaniliving di Santeramo in Colle, infatti, mostra tutte le novità in fatto di strumenti di gestione automatizzata di luci, condizionamento, sicurezza e persino gestione del verde e del consumo idrico.

Lo spazio è organizzato in modo da immergersi direttamente in un’ambientazione casalinga, progettata sulla base di una piccola villetta monofamiliare. Tutto però è stato ricostruito riciclando, riutilizzando e innovando. Introdotte da un giardino allestito con prato inglese, piante capaci di assorbire le onde radio emesse dai dispositivi elettronici, con vialetti e muretti in pietra recuperata dal rifacimento di strade e piazze, sono tre le ambientazioni riprodotte, con ingegneria antisismica in lega leggera, nello spazio del Modulo 1: una casa tipo con tanto di salotto e cucina, una piccola Spa casalinga con una sauna e una sala cinema da poter installare in casa propria senza rinunciare alle emozioni del cinema immersivo 4D grazie a sedute con controllo di temperatura.

Tutto ciò che gli espositori portano nello spazio loro dedicato rappresenta decisamente il presente della casa intelligente. Negli ultimi anni, infatti, anche i costi per l’installazione di sistemi di smart home si sono decisamente abbattuti mettendo dunque tutti in grado di poter usufruire delle comodità di una gestione “a distanza” della propria abitazione. Una casa intelligente migliora la qualità della vita di chi la abita, semplificando quelle azioni che si svolgono in maniera ripetitiva. Da tablet e smartphone è possibile accendere il forno, raffreddare o riscaldare un ambiente, controllare la dispersione di corrente del proprio impianto elettrico. Tutto in funzione di un risparmio energetico che arriva fino all’80% senza dimenticare il riuso funzionale. Qui si inserisce il progetto Karma, il primo divano creato con i materiali recuperati da vecchi divani in via di smaltimento. Si tratta di una decisa presa di coscienza che recuperare anziché gettare e ricostruire è più economico ed ecosostenibile.

Grande novità portata nella Campionaria grazie alla collaborazione con l’Università di Bari e il Policlinico di Bari è la poltrona medicale per i pazienti dializzati. Attraverso il sistema di telemedicina, la poltrona, dotata della dovuta attrezzatura, si connette direttamente con il medico curante il quale può controllare e gestire i parametri per iniziare il percorso terapico.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette