Santeramo - sabato 19 marzo 2016 Attualità

Vita cittadina

Domani niente mercato settimanale

Alla base della sopprresione il maltempo degli scorsi giorni ed in particolar modo delle copiose piogge che hanno impedito il completamento dei lavori previsti nell'area di via Pietro Sette

Mercato settimanale © n. c.
di La Redazione

Ora è ufficiale: domani, 20 marzo, il programmato mercato settimanale domenicale non si svolgerà.

La voce, per tutta la verità, già circolava dalla mattinata ma senza alcuna conferma ufficiale.

Il mercato settimanale, già “spostato” nei mesi di febbraio e marzo alla domenica per consentire l’esecuzione di altri lavori per la risoluzione del celeberrimo problema dell’allagamento in via Pietro Sette, viene dunque soppresso a causa del maltempo degli scorsi giorni ed in particolar modo delle copiose piogge.

“I lavori di scavo della vasca centrale di raccolta delle acque piovane – si legge nel decreto sindacale n. 4 predisposto dal Responsabile dell’Ufficio Commercio, Giuseppe Fraccalvieri (che ringraziamo per la comunicazione) hanno subito un forte rallentamento, tale da non consentire alla ditta esecutrice di ripristinare l’area e di metterla in sicurezza entro la giornata di sabato 19 marzo”.

“Diviene – si legge ancora nel decreto - dunque impossibile, e comunque inopportuna, l’effettuazione del mercato previsto per la giornata di domenica 20 marzo, in quanto, oltre all’impossibilità per gli operatori di utilizzare la porzione di via Pietro Sette interessata dai lavori, stante il cantiere ancora aperto, sussiste altresì uno stato di pericolo per l’incolumità degli avventori”.

L’appuntamento con il mercato settimanale, dunque, ritornerà la prossima settimana nella giornata di giovedì 24 marzo.

Lascia il tuo commento
La pubblicazione dei commenti deve rispettare alcune Regole di buon costume e rispetto nei confronti degli altri
Clicca qui per maggiori dettagli
Commenta
  • Violano la legge sulla stampa
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Sono scritti in chiave denigratoria
  • Contengono offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede
  • Incitano alla violenza e alla commissione di reati
  • Contengono messaggi di razzismo o di ogni apologia dell’inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto ad altre
  • Contengono messaggi osceni o link a siti vietati ai minori
  • Includono materiale coperto da copyright e violano le leggi sul diritto d’autore
  • Contengono messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S. Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti web non inerenti agli argomenti trattati
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono.
Chiudi Non visualizzare di nuovo