Parco Alta Murgia

Piano delle ciclovie e Parco pulito, domani a Ruvo la presentazione dei due progetti

Nel frattempo anche il Piano per il Parco ha ottenuto la dichiarazione di conformità al Piano Territoriale Paesaggistico Regionale PPTR

Attualità
Santeramo giovedì 04 febbraio 2016
di La Redazione
Cesare Veronico © Parco Alta Murgia

Venerdì 5 febbraio 2016 a partire dalle 16,30 a Ruvo, nell'Ex Convento dei Domenicani (Via Madonna delle Grazie) si terrà un incontro pubblico dedicato all'avvio ufficiale delle iniziative dell'Ente Parco nel 2016 e, in particolare, alla presentazione del piano delle ciclovie del parco e al lancio della campagna "un parco pulito 365 giorni l'anno".

All’incontro interverranno l’Assessore Regionale alla Pianificazione Territoriale Anna Maria Curcuruto, l’Assessore Regionale ai Trasporti e Lavori Pubblici Giovanni Giannini, il Presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Cesare Veronico e il direttore dell’Ente Parco Fabio Modesti.

“Presentiamo contestualmente queste due iniziative – dichiara il Presidente Veronico – perché riteniamo che valorizzazione e tutela del territorio debbano procedere di pari passo. Puntiamo a rendere il nostro Parco il più ‘bike friendly’ d’Italia ma per raggiungere questo obiettivo è indispensabile un presidio costante per tenere quest’area pulita. Per questa ragione ho chiesto alle associazioni ambientaliste, sportive e culturali di diventare parte attiva di questo grande progetto e di contribuire all’incontro con proposte e iniziative. Tutti sono convocati”.

Nel frattempo un altro importante risultato è stato conseguito dal Piano per il Parco Nazionale dell’Alta Murgia che ha ottenuto la dichiarazione di conformità al Piano Territoriale Paesaggistico Regionale PPTR da parte della Regione Puglia e del Segretariato Regionale per i Beni Culturali, ultimo step prima dell’approvazione finale. Il Piano per il Parco Nazionale dell’Alta Murgia è il primo piano territoriale in Puglia per il quale sia stato conseguito questo obiettivo.

Il Piano per il Parco disciplina gli interventi connessi all’utilizzo del territorio, alla conservazione e alla valorizzazione coordinata del patrimonio di valori naturalistici, ambientali, storici, culturali e antropologici tradizionali, nonché alla presenza ed all’attività dell’uomo.  

“Il Piano – commenta ancora Veronico - è uno strumento determinante per avvicinare i cittadini all’Ente, snellire le trafile burocratiche e dare certezza delle regole ai suoi abitanti e a chi lo frequenta. La collaborazione dell’Ente Parco con la Regione Puglia è un esempio di dialogo costruttivo tra le istituzioni. Dopo la sua approvazione abbiamo intenzione di presentarlo in tutti i Comuni del Parco per illustrarlo nei dettagli”.

“Stiamo lavorando – dichiara il Direttore dell’Ente Parco Fabio Modesti - per arrivare prima possibile al provvedimento per l’entrata in vigore del Piano, raggiungendo un importantissimo traguardo: si tratterebbe del primo piano territoriale di un’area naturale protetta a essere approvato nella prima regione in Italia ad avere un piano paesaggistico approvato e vigente. Un primato significativo, conseguito grazie all’encomiabile lavoro del Servizio Tecnico dell’Ente, coordinato dall’Architetto Maria Giovanna Dell’Aglio”.

All’incontro di domani sono stati invitati tutti i rappresentanti della Comunità del Parco, i parlamentari e i consiglieri regionali del territorio murgiano, il Corpo Forestale dello Stato.

 

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette