Notarangelo in mostra all'Albergo delle Nazioni

Bari
dal 20 aprile 2017 al 30 aprile 2017 alle ore 08:00

Fotografo, giornalista e antropologo. Collaborò con Pasolini e Rosi. I suoi scatti in esposizione dal 20 al 30 aprile. In chiusura, seminario con David Grieco

Indirizzo Lungomare Nazario Sauro, 7

Notarangelo in mostra all'Albergo delle Nazioni
n.c. © n.c.

Da giovedì 20 a domenica 30 aprile, negli eleganti ambienti del Grande Albergo delle Nazioni di Bari, saranno in mostra le fotografie di Domenico Notarangelo. Fotografo, scrittore, storico delle tradizioni popolari, antropologo, meridionalista e testimone politico di un’indimenticabile stagione di cambiamenti sociali, è stato anche collaboratore di grandi registi come Pier Paolo Pasolini e Francesco Rosi.

A organizzare l’iniziativa è l'Associazione Pier Paolo Pasolini di Matera in collaborazione con l'Adirt di Bari.

Il seminario
La mattina del 30 aprile alle ore 10:30 il regista David Grieco condurrà un seminario dal titolo Domenico Notarangelo. Lo sguardo antropologico di Pasolini, cui parteciperanno lo scrittore Raffaele Nigro, la presidente Adirt Bari, Lucia Aprile, la direttrice dell’Ufficio sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata, Patrizia Minardi, Maria Giuseppina D'Arcangelo della Soprintendenza archivistica per la Puglia, il professore di Lettere e culture comparate dell’Università degli Studi di Bari, Francesco Vitelli, il giornalista Rocco Brancati e il professor Ferdinando Mirizzi, direttore del Dipartimento delle Culture europee e del Mediterraneo dell’Università della Basilicata.

L’iniziativa è inserita nel progetto di recupero, valorizzazione e divulgazione del patrimonio culturale e dell'opera antropologica ed artistica di Notarangelo e rientra in un programma di appuntamenti dal titolo Cinematografia e antropologia – La fotografia essenziale da Hanry Cartier-Bresson a Domenico Notarangelo.

L'autore
Domenico Notarangelo è stato non solo uno scrittore dalla prosa feconda ed accattivante, ma anche e soprattutto uno storico delle tradizioni popolari, un antropologo, un fotografo d’arte eccezionale, uno scenografo, un uomo di cultura a tutto tondo e un competente meridionalista.

Originario di Sammichele di Bari, ha vissuto e lavorato dal 1950 a Matera ed in quella meravigliosa terra che è la Lucania, dopo aver svolto per vent’anni la funzione di dirigente politico e di giornalista nella file del Pci, si è dedicato anima e corpo a ricercare, narrare e rivalutare le tradizioni popolari con la passione civile e l’attaccamento straordinario alla cultura della “paesanità”, che lo ha portato a realizzare lavori importanti su editoria, cinema, tradizione, senza dimenticare il suo corposo archivio fotografico e documentale che racconta mezzo secolo di storia politica e sociale del Mezzogiorno.

Sempre disponibile e con la sua preziosa macchina fotografica a tracolla era spesso caustico e polemico, abituato com’era a esporsi e a pagare in prima persona, ricordando ai giornalisti di ”tenere la schiena dritta soprattutto – diceva - quando parlate con i fatti e difendete o parlate di quanti non possono difendersi”.

Domenico “Mimì” Notarangelo, scrittore lieve e gradevolissimo, ha pubblicato: Il Maggio di Accettura (1975), La stampa periodica lucana 1944-64 (1995), Matera promozione (1997), Giornali e giornalisti a Putignano (1999), San Michele e Sammichele (1999), I sentieri della pietà (2000), Tutto in un ricordo (2003), Giornali e giornalisti a Gioia del Colle (2004), Il gioco dell’oca di Matera (2007), Il Vangelo secondo Matera (2008), Con Francesco Rosi nella Matera di Carlo Levi (2011), Da Carlo Levi a Franco Rosi (2011), C’ero anch’io (2012), Pasolini Matera (2013), E fu subito Lucania (2015).

Informazioni

L'Albergo delle Nazioni è a Bari sul lungomare Nazario Sauro, 7. Ingresso libero.

Informazioni ai numeri 349 7566300 e 328 2514906.

Link
http://www.adirt.it/
https://www.facebook.com/events/300040527082980/

Al cinemaVedi tutti